Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; WPAlchemy_MetaBox has a deprecated constructor in /var/www/clients/client2/web34/web/wp-content/plugins/theme_support_greengia/includes/vafpress/includes/wpalchemy/MetaBox.php on line 179

Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; WPAlchemy_Taxonomy has a deprecated constructor in /var/www/clients/client2/web34/web/wp-content/plugins/theme_support_greengia/includes/vp_new/classes/taxonomy.php on line 65
Progetti – Aprol
  • Società Agricola APROL PERUGIA Soc.Coop.
  • P.IVA 01193320544

Progetti

In questa sezione si riportano le attività svolte all'interno dei Regolamenti CE n. 1334/2002, 1331/2004 e 2080/2005,867/2008, 867/08 mod. dal REG. UE 1220/2011 e REGG. UE 611/14 615/14

Regolamento REGG. UE 611/14 615/14 Programmi di attività delle organizzazioni di operatori del settore oleicolo

Miglioramento dell'impatto ambientale dell'olivicoltura

  • a) Operazioni collettive di mantenimento degli uliveti ad alto valore ambientale ovvero a rischio di abbandono
  • b) Elaborazione di buone pratiche agricole per l'olivicoltura, basate su criteri ambientali adattati alle condizioni locali, nonché la loro diffusione presso gli olivicoltori e il monitoraggio della loro applicazione pratica.
  • c) Dimostrazione pratica di tecniche alternative all’impiego di prodotti chimici per la lotta alla mosca dell’olivo nonché progetti di osservazione dell’andamento stagionale.

Miglioramento della competitività dell’olivicolturaattraverso la modernizzazione

  • d) Iniziative di formazione e comunicazione.

Miglioramento della qualità della produzione di olio d'oliva e di olive da tavola

  • a) Miglioramento delle condizioni di coltivazione, di raccolta, di consegna e di magazzinaggio prima della trasformazione e connessa assistenza tecnica.
  • c) Miglioramento delle condizioni di magazzinaggio e di valorizzazione dei residui dell’olio di oliva e delle olive da tavola e il miglioramento delle condizioni di imbottigliamento dell’olio d’oliva.
  • d) Assistenza tecnica alla produzione, all'industria di trasformazione oleicola, alle imprese di produzione delle olive da tavola, ai frantoi e alle imprese di confezionamento per quanto riguarda aspetti inerenti alla qualità dei prodotti.
  • f) Formazione di panel di assaggiatori per l’analisi sensoriale dell’olio d’oliva vergine e delle olive da tavola.

 

Regolamento REG. CE 867/08 mod. dal REG. UE 1220/2011 Programmi di attività delle organizzazioni di operatori del settore oleicolo per le campagne di commercializzazione 2008/2009, 2009/2010 e 2010/2011

Miglioramento dell'impatto ambientale dell'oleicoltura

  • a) Operazioni collettive di mantenimento degli uliveti ad alto valore ambientale ovvero a rischio di abbandono con connessa assistenza tecnica.
  • b) Elaborazione di buone pratiche agricole per l'olivicoltura, basate su criteri ambientali adattati alle condizioni locali, nonché la loro diffusione presso gli olivicoltori e il monitoraggio della loro applicazione pratica.
  • d) Dimostrazione pratica di tecniche olivicole finalizzate alla protezione dell'ambiente e al mantenimento del paesaggio.

Miglioramento della qualità della produzione di olio d'oliva e di olive da tavola

  • a) Miglioramento delle condizioni di coltivazione, di raccolta, di consegna e di magazzinaggio delle olive prima della trasformazione e connessa assistenza tecnica.
  • d) Assistenza tecnica alla produzione,all'industria di trasformazione oleicola ai frantoi e al condizionamento su aspetti inerenti alla qualità dei prodotti.
  • e) Costituzione e miglioramento dei laboratori di analisi degli oli di oliva vergini.
  • f) Formazione di assaggiatori per il controllo organolettico dell'olio di oliva vergine.

Regolamento CE n. 867/2008 Programmi di attività delle organizzazioni di operatori del settore oleicolo per le campagne di commercializzazione 2008/2009, 2009/2010 e 2010/2011

Miglioramento dell’impatto ambientale dell’oleicoltura

  • b) Elaborazione di buone pratiche agricole per l’olivicoltura, basate su criteri ambientali adattati alle condizioni locali, nonché la loro diffusione presso gli olivicoltori e il monitoraggio della loro applicazione pratica.
  • c) Dimostrazione pratica di tecniche alternative all’impiego di prodotti chimici per la lotta alla mosca dell’olivo.
  • d) Dimostrazione pratica di tecniche olivicole finalizzate alla protezione dell’ambiente e al mantenimento del paesaggio.
  • e) Inserimento di dati ambientali nel Sistema di informazione geografica di cui all’art. 2 del Reg. CE n. 1638/98

Miglioramento della qualità della produzione di olio d’oliva e di olive da tavola

  • a) Miglioramento delle condizioni di coltivazione, in particolare con la lotta contro la mosca dell’olivo, di raccolta, di consegna e di magazzinaggio delle olive prima della trasformazione e connessa assistenza tecnica. Programmi specifici possono riguardare il settore delle olive da tavola.
  • c) Miglioramento delle condizioni di magazzinaggio e di valorizzazione dei residui della produzione dell’olio d’oliva e delle olive da tavola.
  • d) Assistenza tecnica all’industria di trasformazione oleicola per quanto riguarda aspetti inerenti alla qualità dei prodotti.
  • e) Costituzione o miglioramento dei laboratori di analisi degli oli di oliva vergini.
  • f) Formazione di assaggiatori per l’analisi sensoriale dell’olio di oliva vergine.

Regolamento CE n. 2080/2005 Programmi di attività delle organizzazioni di operatori del settore oleicolo per le campagne di commercializzazione 2006/2007, 2007/2008 e 2008/2009

Elaborazione di buone pratiche agricole per l’oleicoltura, basate su criteri ambientali adatti alle condizioni locali, nonché la loro diffusione presso gli olivicoltori e la sorveglianza della loro applicazione pratica

Progetti di dimostrazione pratica di tecniche olivicole finalizzate alla protezione dell’ambiente e al mantenimento del paesaggio – Recupero e riutilizzo dei sottoprodotti dell’industria olearia

Inserimento di dati ambientali nel sistema di informazione geografica di cui all’art. 20 del Reg. CE n. 1782/2003

Raccolta dalla pianta nei periodi ottimali, per varietà ed areali di coltivazione attraverso l’introduzione di indici di maturazione e di qualità oggettivi (forza di distacco, cascola, contenuto in olio, analisi sensoriale e fenoli dell’olio) attraverso attività di dimostrazione di aggiornamento e di applicazione a livello aziendale – Adattamento degli oliveti per l’impiego di mezzi di raccolta efficienti attraverso attività dimostrative di aggiornamento e di applicazione

Consegna delle olive all’impianto di trasformazione entro 48 ore dalla raccolta con l’uso di contenitori a pareti rigide e fessurate

Assistenza tecnica all’industria di trasformazione oleicola per quanto riguarda aspetti inerenti la qualità dei prodotti

Costituzione o miglioramento dei laboratori di analisi degli oli di oliva vergini

Formazione di assaggiatori per l’analisi sensoriale dell’olio di oliva vergine

Regolamento CE n. 1331/2004 Programmi di attività delle organizzazioni di operatori del settore oleicolo per la campagna di commercializzazione 2004/2005

Operazioni collettive di mantenimento degli uliveti ad alto valore ambientale a rischi di abbandono, attuate in conformità delle condizioni stabilite dall’autorità nazionale competente

Inserimento di dati ambientali nel sistema di informazione geografica di cui all’art. 2 del Reg. CE n. 1638/98

Miglioramento delle condizioni di coltivazione, segnatamente la lotta contro la mosca dell’olivo, di raccolta di consegna e di magazzinaggio delle olive prima della trasformazione, in conformità delle specifiche tecniche stabilite dall’autorità nazionale competente

Assistenza tecnica all’industria di trasformazione oleicola per quanto riguarda aspetti inerenti alla qualità dei prodotti

Regolamento CE n. 1334/2002 Programmi di attività delle organizzazioni di operatori del settore oleicolo per la campagna di commercializzazione 2003/2004

Operazioni collettive di mantenimento degli uliveti ad alto valore ambientale a rischi di abbandono, attuate in conformità delle condizioni stabilite dall’autorità nazionale competente

Inserimento di dati ambientali nel sistema di informazione geografica di cui all’art. 2 del Reg. CE n. 1638/98

Miglioramento delle condizioni di coltivazione, segnatamente la lotta contro la mosca dell’olivo, di raccolta di consegna e di magazzinaggio delle olive prima della trasformazione, in conformità delle specifiche tecniche stabilite dall’autorità nazionale competente

Assistenza tecnica all’industria di trasformazione oleicola per quanto riguarda aspetti inerenti alla qualità dei prodotti

Costituzione o miglioramento di laboratori di analisi degli oli di oliva vergini